Osservatorio turistico di destinazione

L'Osservatorio Turistico di Destinazione si inserisce all'interno di un una rete europea nata nel 2006 denominata Progetto NECSTour, di cui  la Toscana è la regione promotrice insieme alla spagnola Catalogna e alla regione francese Paca.

 

NECStour si propone come laboratorio permanente di dibattito,  di condivisione di "buone pratiche", di scambio di esperienze, di sperimentazione di modelli condivisi di misurazione dei fenomeni e di dialogo sociale.

 

Minimo comune denominatore la volontà di confrontarsi da un lato sull'analisi e sullo scambio delle "buone pratiche" e dall'altro sull'applicazione degli obiettivi di sostenibilità di Agenda 21 nelle regioni e nelle realtà turistiche.

 

Dieci i punti focali di attenzione: dall'impatto dei trasporti, alla qualità della vita e del lavoro ed alle strategie di destagionalizzazione, dalla tutela attiva del patrimonio culturale e ambientale e dell'identità delle destinazioni alla diminuzione e ottimizzazione delle risorse naturali, in primis dell'acqua, oltre che dei consumi di energia e della gestione dei rifiuti.

 

Il Comune realizza il progetto per  la partecipazione alle attività della rete degli Osservatori Turistici di Destinazione (OTD) secondo le seguenti dieci fasi:

 

Fase 0: Avvio del Progetto, tale fase si intende attivata con la trasmissione della domanda.

 

Fase 1: Attivazione del Partenariato (tale fase si intende attivata con la sottoscrizione del Protocollo di intesa con le rappresentanze delle componenti economiche e sociali in coerenza con quanto previsto dalle delibere regionali 763/2009 e 304/2010 e con la sottoscrizione di un Protocollo di collaborazione con almeno una Università toscana).

 

Fase 2: Attivazione del Panel di Indirizzo composto da esperti in rappresentanza dei soggetti aderenti al partenariato e definizione del regolamento per l'operatività dell'Osservatorio Turistico di Destinazione.

 

Fase 3: Definizione dell'Analisi Swot per lo sviluppo competitivo e sostenibile della destinazione Turistica.

 

Fase 4: Individuazione della Struttura tecnica comunale responsabile dell'attività dell'Osservatorio Turistico di Destinazione (individuazione del responsabile e delle modalità di relazione e operatività).

 

Fase 5: Attivazione del Panel Tecnico permanente (un referente per ciascuna delle 10 tematiche NECSTouR presidiate).

 

Fase 6: Definizione delle modalità di relazione tra l'OTD e l'Osservatorio Regionale del Turismo.

 

Fase 7: Definizione degli indicatori di sostenibilità e competitività per ciascuno dei 10 presidi, individuazione delle modalità di rilevazione e conseguenti modelli di comportamento in relazione alle misurazioni.

 

Fase 8: Messa in Rete dell'OTD (si intende attivata a seguito di collaudo effettuato dagli Uffici regionali);

 

Fase 9: Presentazione dei Risultati del Progetto (Relazione finale ed Evento di presentazione d'intesa con gli uffici regionali e con l'Università toscana partner).